Formazione

Come partecipare ai corsi di formazione

L’art. 26 del vigente CCNL 1998/01, al comma 7, stabilisce che “L’Amministrazione individua i dipendenti che partecipano alle attività di formazione sulla base dei criteri generali definiti ai sensi dell’art.4, comma 3 lettera a) e verificati ai sensi dell’art.6, comma 3, in relazione alle esigenze tecniche, organizzative e produttive dei vari uffici, tenendo conto anche delle attitudini personali e culturali degli interessati e garantendo a tutti pari opportunità di partecipazione, nel rispetto di quanto previsto dall’art.61, lettera c) del d.lgs. n.29 del 1993”.
In linea con la citata disposizione, l’Ufficio di Formazione distrettuale, prima di attivare i singoli progetti formativi (programmati sulla base di un Piano distrettuale annuale), effettua la concreta rilevazione dei fabbisogni formativi, richiedendo ai vertici dei singoli uffici giudiziari del distretto la segnalazione nominativa del personale dipendente da avviare ai corsi.
L’ufficio di formazione in base alle direttive Ministeriali si occupa della programmazione e della realizzazione dei corsi di formazione, di aggiornamento di tutto il personale del Distretto della Corte d’Appello di Torino, e anche per il personale di nuova nomina.